The GATM is an Association that aims to promote and diffuses new analytical and theoretical knowledges in the field of music in Italy. The Association was created in 1989 by five associations of musicologists and in 2002 it became an association of individual scholars. On the site of the GATM you can find all the necessary information about the activities of the Association, together with information on publications and how to sign up.

Any one interested may become a member of the Association subscribing to the Rivista di Analisi e Teoria Musicale and participating personally in the organization of its activities.

Read more: Gruppo Analisi e Teoria Musicale
 

Promosso dal Dipartimento di Studi Umanistici dell’Università della Calabria in collaborazione con il Gruppo Analisi e Teoria Musicale (Bologna)  

e con  Fondazione Istituto Liszt Onlus (Bologna), Istituto Superiore di Studi Musicali  “G. Lettimi” (Rimini), Conservatorio Statale di Musica di Latina, Fondazione Isabella Scelsi di Roma, Università degli Studi di Roma "Sapienza" (prima edizione, A.A. 2014-2015; direttore del Master: Egidio Pozzi)

Il bando e la domanda di iscrizione (scadenza 23 ottobre) sono disponibili al seguente link.

Clicca sulla finestra a destra per ascoltare l'intervista di Francesco Antonioni a Egidio Pozzi sulle caratteristiche del Master in Analisi e Teoria Musicale. Radio 3 Suite del 5 ottobre 2014.

Read more: Master Universitario di I livello in Analisi e Teoria Musicale
 

Domenica 29 marzo 2015, alle ore 14.00 è convocata a Bologna presso la Fondazione Liszt (via Righi 30) l’Assemblea Annuale del GATM per discutere il bilancio consuntivo e preventivo e per eleggere il Comitato Scientifico e il Collegio dei Sindaci del prossimo triennio (2015-2017). E' possibile scaricare la lista dei candidati e prendere visione dei loro curricula.

La moltiplicazione degli impegni e delle attività in cui ci siamo impegnati in questi anni sarà uno dei temi in discussione. Le trasformazioni interne alle nostre Riviste, l'ottima qualità dei lavori pubblicati e il contratto di collaborazione con il RILM, le vicende relative all'Euromac 2014 e le iniziative successive che coinvolgono l'area del Mediterraneo, la presentazione e la realizzazione amministrativa e didattica del Master in Analisi e Teoria Musicale, la preparazione e la realizzazione dei Convegni di Rimini, la collaborazione ai Seminari di Analisi organizzati dalla Fondazione Liszt e dal Conservatorio di Latina, l'attivazione di 8 borse di studio per EuroMac e il Master, sono solo le attività più vistose di un impegno che ha coinvolto al massimo delle potenzialità e disponibilità tutto lo staff organizzativo dell'Associazione. A queste iniziative si devono aggiungere le attività di amministrazione economica, programmazione, discussione e diffusione che abbiamo cercato di svolgere nel massimo dell'interesse societario e con totale trasparenza di intenti e di risultati. In tal senso è evidente che se vogliamo mantenere questi impegni, ovvero ampliarli e migliorarne l'efficacia e la qualità, avremo bisogno di coinvolgere attivamente tutti i soci e, in particolare, i membri del prossimo Comitato Scientifico.

Read more: Convocazione Assemblea Annuale GATM 2015
 

“Un decorso sonoro integrale”: dall’analisi dei parametri secondari allo studio della complessità musicale

La distinzione tra i cosiddetti “parametri secondari” e “strutturali” della musica in quanto suono organizzato – termine con il quale si indicano tanto caratteristiche del suono come timbro e dinamica, quanto dimensioni compositive come registro, tempo, strumentazione, densità ecc. – rappresenta un nodo teorico centrale del dibattito attuale sull’analisi musicale, sui suoi metodi e scopi. Soprattutto a partire dal confronto con generi e repertori nei quali le gerarchie tra ciò che è “primario” e “secondario” non possono essere date per assodate è emersa l’esigenza di ricorrere a metodologie e strumenti teorici maggiormente raffinati e flessibili. In questo scenario la sempre maggiore rilevanza nel campo degli studi analitici di oggetti di interesse non appartenenti alla tradizione della musica occidentale “d’arte”, così come la revisione di paradigmi metodologici consolidati alla luce degli studi di impronta cognitiva e percettiva, segnalano una nuova consapevolezza della complessità degli oggetti sonori.

Studiosi e musicisti sono invitati a inviare le loro proposte per un breve intervento (massimo 4.000 parole) che vada a toccare i temi delineati nei punti precedenti. Gli interessati sono invitati a registrarsi sul sito web di Analitica e a proporre alla Redazione un abstract del loro contributo (1.500 caratteri, più un breve profilo biografico di 600 caratteri) entro il 31 marzo 2015. Il testo completo si trova al seguente link.

 

Anno XX n. 1-2, 2014 (in preparazione/forthcoming)

Sommario:

  • Stefano La Via, Il passacaglio tetracordale come come tòpos poetico-musicale transculturale. Usi antichi e moderni a confronto (secc. XVI-XVII e XX-XXI)
  • Vincent Benitez, Buxtehude’s Passacaglia Principle
  • Stephan Schonlau, Emulating Lully? Generic Features and Personal Traits in the Passacaglia from Henry Purcell’s "King Arthur" (1691)
  • Antonio Rostagno, La passacaglia nel teatro musicale del Novecento come espressione della logica drammatica
  • Donatella Meneghini, Memoria e soggettività tra lamento e passacaglia nella produzione di György Ligeti
  • Jory Debenham, Principles of Passacaglia: Terezín, Summer 1944
  • Mauro Mastropasqua, Il pensiero della variazione nelle Variations on a Recitative for Organ op. 40 di Arnold Schönberg
  • Allan Moore, An Outlandish as-if: the Rock and Pop Passacaglia
 
FaLang translation system by Faboba