Art. 1 Denominazione
E’ costituita l’Associazione denominata “Gruppo Analisi e Teoria Musicale” (GATM).

Art. 2 Sede
L’associazione ha sede a Bologna presso il Dipartimento delle Arti dell’Università degli Studi di Bologna in via Barberia n. 4. Il cambiamento di indirizzo non costituisce modifica dello statuto.

Art. 3 Finalità
L’Associazione non ha fini di lucro e si propone di promuovere in Italia lo sviluppo dell’analisi e della teoria musicale mediante iniziative scientifiche e didattiche, costituzione di gruppi di studio e di corsi per la formazione degli insegnanti, pubblicazioni, seminari e convegni. In particolare l’Associazione è interessata a promuovere e attivare collaborazioni, iniziative e progetti specifici riguardanti gli obiettivi statutari con conservatori e istituti AFAM, università, enti pubblici e privati, fondazioni e associazioni in ambito nazionale e internazionale.

Art. 4 Organi
Organi dell’Associazione sono l’Assemblea dei soci, il Presidente, il Consiglio Direttivo, il Comitato Scientifico, il Collegio dei Sindaci.

Art.5 Assemblea
Possono essere soci del GATM, coloro che siano interessati ai suoi obiettivi statutari e siano in regola con il versamento della quota sociale.
I soci si dividono in:
a) soci istituzionali; per soci istituzionali si intendono associazioni culturali, fondazioni, biblioteche, enti e istituzioni pubbliche e private; i soci istituzionali designano autonomamente un proprio rappresentante nell’Assemblea;
b) soci ordinari; per soci ordinari si intendono persone fisiche;
c) soci sostenitori: persone fisiche o giuridiche ed enti di natura privata o pubblica che versano una quota almeno doppia rispetto a quella dei soci ordinari.
L’Assemblea dei soci è composta dai rappresentanti dei soci istituzionali e dai soci ordinari e sostenitori.
L’Assemblea elegge il Comitato Scientifico e il Collegio dei Sindaci. Approva annualmente entro il 31 marzo i bilanci e le relazioni culturali e organizzative, delibera sulla modifica dello statuto, lo scioglimento dell’associazione, nonché su qualsiasi altro oggetto riguardante l’assetto organizzativo dell’associazione. In particolare l’Assemblea decide sulle quote associative per i soci ordinari e istituzionali su proposta del Consiglio Direttivo.  Le sue deliberazioni sono prese a maggioranza assoluta dei presenti.L’Assemblea viene convocata nella sede sociale o altrove dal Presidente. Su proposta motivata del Consiglio Direttivo o di almeno un quinto dei soci può essere convocata un'Assemblea straordinaria. In caso di impedimento a partecipare ai lavori dell'Assemblea, i rappresentanti dei soci istituzionali possono essere sostituiti da loro supplenti; un socio ordinario può delegare un altro socio ordinario. Nessun membro dell’Assemblea può essere latore di più di due deleghe.

Art.6 Presidente
Il Presidente è eletto per tre anni dal Comitato Scientifico tra i suoi membri ed è rieleggibile per altri due mandati; ha la rappresentanza legale dell’associazione e la firma sociale. Convoca e presiede le riunioni dell’Assemblea, del Consiglio Direttivo e del Comitato Scientifico, ne firma i verbali unitamente al Segretario-Tesoriere che li redige. In caso di sua assenza o impedimento è sostituito dal Vice-Presidente.

Art.7 Consiglio Direttivo
Il Consiglio Direttivo è composto dal Presidente, dal Vice-Presidente e dal Segretario-Tesoriere, eletti dal Comitato Scientifico al suo interno, nominati per tre anni e rieleggibili per altri due mandati. Esso ha compiti amministrativi ed organizzativi, compila i bilanci preventivo e consuntivo da presentare annualmente all’Assemblea, cura l’esecuzione delle deliberazioni assunte dagli altri organi sociali. Le funzioni del Segretario-Tesoriere riguardano principalmente la stesura dei verbali, l’aggiornamento del Libro Soci e, insieme al Presidente che comunque mantiene la responsabilità legale e amministrativa dell'Associazione, l’amministrazione contabile; in particolare il Segretario-Tesoriere si occupa delle notifiche di eventuali situazioni di morosità, della definizione dei rimborsi spese per le iniziative dell’Associazione, e del controllo delle entrate e delle uscite dell'Associazione.

Art.8 Comitato Scientifico
Il Comitato Scientifico è composto da un massimo di 10 studiosi di analisi e teoria musicale eletti dall’Assemblea fra tutti i soci ordinari, istituzionali e sostenitori in regola con l’iscrizione.
Le candidature per la nomina dei membri elettivi devono pervenire alla Presidenza del GATM entro un mese prima della data preventivamente fissata per l’Assemblea di nomina.
Il Comitato Scientifico dura in carica per tre anni e i suoi membri sono rieleggibili per altri due mandati.
Il Comitato Scientifico nomina i direttori delle pubblicazioni del GATM, elabora i programmi e collabora attivamente a tutte le iniziative dell’associazione.
Si riunisce almeno una volta l'anno su invito del Presidente, o di almeno un quarto dei suoi membri.
Se per qualche ragione un membro eletto nel Comitato Scientifico decade, subentra al suo posto il primo dei non eletti.
Per lo svolgimento di specifici progetti il Comitato Scientifico ha facoltà di cooptare fino a un massimo di quattro membri supplementari scelti tra i soci in regola con l’iscrizione e invitati a partecipare alle riunioni del Comitato Scientifico senza diritto di voto. 

Art. 9 Collegio dei Sindaci
Il Collegio dei Sindaci è composto da tre soci, eletti per un triennio dall'Assemblea e rieleggibili per altri due mandati, con il compito di controllare le scritture contabili e l'osservanza dello Statuto e di comunicare il proprio parere all'Assemblea.

Art.10 Quote associative
La quota annuale d'iscrizione permette di intervenire all’Assemblea con diritto di voto, di partecipare ai seminari, ai convegni e alle altre attività promosse dall'associazione.
Tutti i soci, sia istituzionali che ordinari, possono contribuire alle attività dell’Associazione con una donazione; se l’importo della donazione è pari o superiore alla quota associativa, l’Associazione riconosce al socio donatore la qualifica di “socio sostenitore”.

Art. 11 Anno sociale
L’anno sociale si chiude il 31 dicembre di ogni anno.

Art.12 Scioglimento
In caso di scioglimento dell’Associazione, l’attivo eventualmente risultante dalla liquidazione del patrimonio sarà destinato a finalità di utilità culturale e sociale relative al settore musicale.

FaLang translation system by Faboba