Attivita'

Anno XVII, 2011/1-2

 

  • Ritmo e analisi lineare. Aspetti del metro (Carl Schachter), pp. 7-65
  • La teoria del metro e le opere di Verdi alla metà del secolo (William Rothstein), pp. 67-100
  • Livelli strutturali nella teoria schenkeriana: analisi e percezione (Duilio D’Alfonso), pp. 101-125
  • Guida e Conseguente: Padre Martini e Francesco Galeazzi on Fugue [sintesi in lingua italiana dell’articolo di Deborah Burton a cura di Mario Baroni] (Deborah Burton), pp. 127-153
  • Etica della produzione o etica della ricezione? Strategie formali e interpretative in "The Diamond Sea" dei Sonic Youth (Alessandro Bratus e Federico Zuolo), pp. 155-179
  • Scale modali difettive nell’opera di Ravel (Piero Venturini), pp. 181-202
  • La percezione della forma musicale nei bambini (Giuseppe Sellari, Maria Grazia Bellia, Mario Baroni), pp. 203-218
  • Confrontare i sistemi informatici per l’esecuzione automatica. Un caso significativo: il rendering contest (Sergio Canazza, Giovanni De Poli, Antonio Roda), pp. 219-234
  • Dove sta andando l’analisi musicale? Riflessioni sul VII Euromac(Mario Baroni), pp. 235-255

 

[Per l'acquisto degli arretrati cliccare sull'immagine, sarete diretti al sito della casa editrice LIM]

 

Anno XVI, 2010/1
Kurtág e l’ Hommage à Schumann: frammento e citazione, costruzione formale e ascolto, a cura di Mario Baroni

  • La musica da camera di György Kurtág (1950-2005). Dall’estetica del frammento ai “programmi da concerto” (Friedemann Sallis), pp. 7-24
  • Nuova soggettività: György Kurtág, Wolfgang Rihm e Schumann (Antonio Rostagno), pp. 25-65
  • György Kurtág, il maestro del piccolo gesto. Riscrittura e costruzione formale nell’Hommage à R. Sch. (Egidio Pozzi), pp. 67-102
Leggi tutto: Rivista di Analisi e Teoria Musicale - 2010
 

Anno XVIII, 2012/1

  • Émergence du temps et du sens chez Mallarmé et Debussy (Michel Imberty), pp. 11-28. (abstract)
  • Le transizioni modali nella musica di Claude Debussy (Domenico Giannetta), pp. 29-47. (abstract)
  • Nuages gris di Liszt: proposta d’analisi (Nicola Di Stefano), pp. 49-64. (abstract)
  • La forma di una musica narrativa: Hans Zimmer, The patricide, dalla colonna sonora del film Gladiator (Paolo Teodori), p. 65-93. (abstract)
  • L’analisi musicale nelle condotte di studio degli esecutori. Un’indagine statistica (Mario Baroni, Anna Maria Bordin, Michela Sacco),  pp. 95-132. (abstract)

 

Anno XVIII, 2012/2

  • Un microcosmo schubertiano: il Moment musical op. 94 D. 780 n. 1 e il sottile gioco delle trasformazioni (Angela Carone), pp. 11-33. (abstract) (approfondimenti)
  • History and Tonal Coherence in Debussy’s La fille aux cheveux de lin and Bruyères (Matthew Brown, John Koslovsky), pp. 34-53. (abstract) (approfondimenti)
  • The MACMIT Model for Musical Expressive Meaning and its Application  to the Third Movement of Charles Ives’s Second Orchestral Set (Chelsey Hamm), pp. 55-92. (abstract)
  • Musica ed emozioni. Recensione di Music and Emotion, numero monografico della rivista «Music Analysis», a cura di Michael Spitzer, 29/1-2-3 (2010) (Mario Baroni, Luca Marconi, Susanna Pasticci), pp. 93-131. (abstract)

 

[Per l'acquisto degli arretrati della versione cartacea della rivista cliccare sull'immagine, sarete diretti al sito della casa editrice LIM]

 

Anno XIX, 2013/1

  • Lauri Suurpää, The Fourth Piece of Schumann’s Kreisleriana, Op. 16, as a Musical Fragment: Discontinuity and Unity Intertwined, pp. 7-24 (abstract) (approfondimenti)

  • Antonio Grande, I nuovi “mondi” di Albert Simon: ipotesi per un’altra tonalità, pp. 25-63 (abstract)
  • Wai-Ling Cheong, Toward a Theory of Synaesthetic Composition: A Case Study of Messiaen’s Sound-Colour and Bedazzlement, pp. 65-88 (abstract

  • Errico Pavese, Lo stile nello studio di registrazione: composizione e interpretazione nella produzione di Fabrizio De André e Ivano Fossati, pp. 89-109 (abstract)

 

Anno XIX, 2013/2

  • Deborah Burton, The Puccini Code


  • Cosimo Colazzo, Il linguaggio compositivo di Fernando Lopes-Graça: materiali e forma, innesti e stratificazioni

  • Jamuna Samuel, Octatonic Serialism in Luigi Dallapiccola’s Il prigioniero

  • Simone Caputo, Testi, contesti e funzioni: struttura musicale e retorica della morte nel requiem francese del primo Ottocento

     

[Per l'acquisto degli arretrati della versione cartacea della rivista cliccare sull'immagine, sarete diretti al sito della casa editrice LIM]

 

Anno XV, 2009/1
Composizione e improvvisazione nella scuola napoletana del Seicento, a cura di G. Stella

  • La formazione del musicista nel xviii secolo: il “modello” dei Conservatori napoletani (Rosa Cafiero), pp. 5-25
  • The perfection of craft training in the Neapolitan Conservatories (Robert O. Gjerdingen), pp. 26-51
  • La scala come modello per la composizione (Giorgio Sanguinetti), pp. 52-67
  • Una chiave per comprendere la prassi del partimento: la sonata Perfidia di Francesco Durante (Nicoleta Paraschivescu), pp. 68-96
Leggi tutto: Rivista di Analisi e Teoria Musicale - 2009
 

Pagina 9 di 17

<< Inizio < Prec 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 Succ > Fine >>
FaLang translation system by Faboba

ANVUR luglio 2018: INSERIMENTO DELLA NOSTRA RIVISTA DI ANALISI E TEORIA MUSICALE TRA LE RIVISTE DI CLASSE A

La RIVISTA DI ANALISI E TEORIA MUSICALE (RATM) è stata inclusa dall'ANVUR nell'elenco delle riviste di CLASSE A per l'Area 10 Scienze dell'antichità, filologico-letterarie e storico-artistiche. L'aggiornamento è stato pubblicato sul sito dell'ANVUR il 31 Ottobre 2018 ed è attivo da Luglio 2018.

La Rivista di Analisi e Teoria Musicale è una rivista peer reviewed fondata nel 1994 dal GATM. Sulla rivista sono pubblicati studi in lingua italiana e inglese, dedicati all'analisi di repertori e pratiche musicali di ogni periodo storico, genere, stile e provenienza geografica.

La Rivista pubblica articoli originali, caratterizzati da ampiezza di articolazione e analisi critica, completezza delle fonti e rigore dell'informazione bibliografica; comprende inoltre una sezione dedicata a brevi interventi sulla didattica dell'analisi e una rubrica di recensioni. Oltre ad accogliere le proposte degli studiosi, la Rivista promuove la pubblicazione di volumi monografici dedicati a questioni teoriche e metodologiche di particolare rilievo nel panorama degli studi internazionali.