Anno 2018/1

Rivista di Analisi e Teoria Musicale
Anno XXIV n. 1, 2018

INDICE

Augusto Mazzoni, Intenzioni tonali e fenomenologia del tempo, un analisi a partire da David Lewin, pp...  

Giovanni Albini, Combinatorial Features as Cues and Means of Music Innovation, pp. ... 

Kerri Kotta, On Rhetoric of the Main Key Area in the First-Movement Exposition. The case of Early Beethoven, pp. ...

Duilio D'Alfonso, Respighi's archaism from an analytical viewpoint, pp. .... 

Alberto Odone: Analisi all'ascolto, un percorso, pp. 

Antonio Grande, In memoria di Marco De Natale, pp. 

 

Augusto Mazzoni - pag. 3-20

Intenzioni tonali e fenomenologia del tempo, un analisi a partire da David Lewin

David Lewin’s essay Music eory, Phenomenologyand Modes of Perception [1986] deals with the intersections between music analysis and phenomenology of perception, developing a formal model around the constitution of multiple and heterogeneous perceptual experiences of musical events.

Abstract completo e PDF
Giovanni Albini - pag.

Combinatorial Features as Cues and Means of Music Innovation,

L’articolo definisce e discute le proprietà di completezza, esaustività ed eguaglianza nella ripetizione in musica, focalizzandosi su come e perchè esse possono verificarsi ed essere usate come indizi e mezzi di innovazione. Viene quindi studiata la loro presenza nelle partiture di differenti compositori, con esempi da opere di Ludwig van Beethoven, Arnold Schoenberg, Josef Matthias Hauer, Fritz Heinrich Klein, Milton Babbitt, Arvo Pärt, Paul Glass, Tom Johnson e dell’autore.

Abstract completo e PDF
Kerri Kotta - pag.

On Rhetoric of the Main Key Area in the First-Movement Exposition. The case of Early Beethoven

L’articolo ha per oggetto il disegno retorico e formale dell’area della tonalità principale dell’Esposizione di Sonata nel primo Beethoven. Sul piano armonico, il compito dell’area della tonalità principale è articolare la tonica e iniziare ad allontanarsi da essa. L’abbandono della tonica si riflette anche nell’intensificazione dell’espressione musicale. Nel processo di intensificazione è possibile determinare il luogo dove il nuovo spazio d’azione, ritmicamente più animato, si costituisce in modo irreversibile ...

Abstract completo e PDF
Duilio D'Alfonso - pag.

Respighi's archaism from an analytical viewpoint

I due concerti più rilevanti di Respighi, il Concerto gregoriano per violino e orchestra (1921) e il Concerto in modo misolidio per pianoforte e orchestra (1925), sono analizzati nel dettaglio strutturalmente, formalmente e tematicamente, con lo scopo specifico di valutare la questione problematica della collocazione di Respighi nello scenario musicale europeo all’inizio del ventesimo secolo, tra radicalismo e vari recuperi di antichi mondi musicali ...

Abstract completo e PDF
Alberto Odone - pag.

Analisi all'ascolto, un percorso

Facendo seguito all’esperienza pedagogica dei corsi accademici di Ear Training, l’articolo propone un itinerario per il miglioramento delle abilità analitiche uditive e intende mostrare il possibile contributo dell’ascolto analitico all’analisi musicale in generale. L’articolo tratta essenzialmente dei repertori che contengono specifici elementi (strutture, schemi) considerati riconoscibili all’ascolto: in particolare quello galante-classico e pop ...

Abstract completo e PDF