Home » Pubblicazioni » Rivista di Analisi e Teoria Musicale (RATM) » Anno 2018/1 » Intenzioni tonali e fenomenologia del tempo, un analisi a partire da David Lewin

Intenzioni tonali e fenomenologia del tempo, un analisi a partire da David Lewin

Augusto Mazzoni - pag. 3-20

Il saggio di David Lewin Music Theory, Phenomenology, and Modes of Perception [1986] si occupa delle interrelazioni tra analisi della musica e fenomenologia della percezione, sviluppando un modello formale sulla costituzione di esperienze percettive degli eventi musicali multiple ed eterogenee. Lewin applica il modello proponendo un’analisi del Lied Morgengruss di Schubert. Alfine di proseguire il tentativo fenomenologico di Lewin, questo articolo suggerisce un approccio analitico che esplora la concezione husserliana della coscienza del tempo. Due specifici diagrammi su Morgengruss uniscono analisi fenomenologica e teoria trasformazionale.