“Un decorso sonoro integrale”: dall’analisi dei parametri secondari allo studio della complessità musicale

La distinzione tra i cosiddetti “parametri secondari” e “strutturali” della musica in quanto suono organizzato – termine con il quale si indicano tanto caratteristiche del suono come timbro e dinamica, quanto dimensioni compositive come registro, tempo, strumentazione, densità ecc. – rappresenta un nodo teorico centrale del dibattito attuale sull’analisi musicale, sui suoi metodi e scopi. Soprattutto a partire dal confronto con generi e repertori nei quali le gerarchie tra ciò che è “primario” e “secondario” non possono essere date per assodate è emersa l’esigenza di ricorrere a metodologie e strumenti teorici maggiormente raffinati e flessibili. In questo scenario la sempre maggiore rilevanza nel campo degli studi analitici di oggetti di interesse non appartenenti alla tradizione della musica occidentale “d’arte”, così come la revisione di paradigmi metodologici consolidati alla luce degli studi di impronta cognitiva e percettiva, segnalano una nuova consapevolezza della complessità degli oggetti sonori.

Studiosi e musicisti sono invitati a inviare le loro proposte per un breve intervento (massimo 4.000 parole) che vada a toccare i temi delineati nei punti precedenti. Gli interessati sono invitati a registrarsi sul sito web di Analitica e a proporre alla Redazione un abstract del loro contributo (1.500 caratteri, più un breve profilo biografico di 600 caratteri) entro il 31 marzo 2015. Il testo completo si trova al seguente link.

FaLang translation system by Faboba

ANVUR luglio 2018: INSERIMENTO DELLA NOSTRA RIVISTA DI ANALISI E TEORIA MUSICALE TRA LE RIVISTE DI CLASSE A

La RIVISTA DI ANALISI E TEORIA MUSICALE (RATM) è stata inclusa dall'ANVUR nell'elenco delle riviste di CLASSE A per l'Area 10 Scienze dell'antichità, filologico-letterarie e storico-artistiche. L'aggiornamento è stato pubblicato sul sito dell'ANVUR il 31 Ottobre 2018 ed è attivo da Luglio 2018.

La Rivista di Analisi e Teoria Musicale è una rivista peer reviewed fondata nel 1994 dal GATM. Sulla rivista sono pubblicati studi in lingua italiana e inglese, dedicati all'analisi di repertori e pratiche musicali di ogni periodo storico, genere, stile e provenienza geografica.

La Rivista pubblica articoli originali, caratterizzati da ampiezza di articolazione e analisi critica, completezza delle fonti e rigore dell'informazione bibliografica; comprende inoltre una sezione dedicata a brevi interventi sulla didattica dell'analisi e una rubrica di recensioni. Oltre ad accogliere le proposte degli studiosi, la Rivista promuove la pubblicazione di volumi monografici dedicati a questioni teoriche e metodologiche di particolare rilievo nel panorama degli studi internazionali.