Home » Pubblicazioni » Rivista di Analisi e Teoria Musicale (RATM) » Anno 2006/2 » Tra compositore e interprete: nascita di Luftklavier

Tra compositore e interprete: nascita di Luftklavier

Gregorio Nardi - pag. 179-184

Quando all’inizio degli anni Ottanta cominciai a far concerti in pubblico, e si trattò di concordare i primi programmi, fu mio nonno – e mio maestro – Rio Nardi a scegliere per me Erdenklavier e Wasserklavier. Eravamo insaziabili nel leggere insieme ogni nuova partitura pianistica che trovavamo. I due brevi pezzi di Berio lo colpirono per una sorta di sfrontatezza “a rovescio” alla quale non era preparato: si attendeva ogni possibile provocazione, e si compiaceva nel farsi sorprendere da scritture che non conosceva – ma l’apparente ingenuità di quei pezzettini gli parve specialmente “scandalosa”, capace di mettere a disagio il pubblico più snob ...

Premium document:

Acquista